mercoledì 2 marzo 2011

TAGLIARE I CAPELLI AL BAMBINO PRIMA CHE ABBIA INIZIATO A PARLARE


“Tagliare i capelli del bambino prima che abbia iniziato a parlare” è probabilmente la mia preferita, subito seguita dall'affascinante e carica d'implicazioni “permettere al neonato di guardarsi allo specchio".
Ma tra i motivi individuati dalla saggezza popolare per rendere ragione dell'esistenza della balbuzie, mi piace ricordare anche “dimenticarsi di informare gli antenati nell'imminenza del parto”, “fare troppo il solletico al bambino”, “mangiare cavallette prima di aver compiuto i due anni”. Da parte loro, le gestanti dovrebbero evitare di “bere da una tazza scheggiata”, ferma restando l'ipotesi che la sciagura – senza troppi voli di fantasia – potrebbe semplicemente essere “opera del diavolo”. Come tante altre brutte cose su questa terra.
Le credenze sopra citate sono tutte di origine africana meno una. Provengono da unica fonte, e se questo blog fosse dotato di un minimo di rigore divulgativo, non ci metterei niente ad essere più preciso, o almeno a linkarla. Mi limiterò invece a notare come l'elenco dei rimedi sia molto più lungo e interessante.

Ho visto Il discorso del re. Niente recensioni, su questo blog, tuttavia: alcune sequenze sono belle, i due protagonisti sono bravi e io, pur non essendo né re né logoterapeuta, mi sono sentito abbastanza coinvolto. Per inciso, cercate di vederlo in lingua originale: la balbuzie non si doppia.
Ho visto, dicevo,  Il discorso del re, ed è stato uno, solo uno, dei motivi per cui sono tornato a riflettere sui disturbi del linguaggio.
Finora l'avevo fatta semplice: Tartaglia, simpatica maschera napaoletana, mi ha sempre dato – lo ammetto – un certo disagio. Viceversa San Biagio – al quale, tra l'altro, rivolgo sovente la mia devozione per la cura del mal di gola – mi rimane piuttosto simpatico.

È il momento di approfondire. Ed è per questo che chiedo aiuto ai lettori del blog.

SIETE A CONOSCENZA DI FUMETTI DOVE SI PARLA DI BALBUZIE E/O DOVE SONO PRESENTI PERSONAGGI CHE BALBATTENO?
(Non dovrebbe esserci bisogno di specificarlo, VERI balbuzienti, non occasionali impostori che s'impappinano una tantum per paura, imbarazzo etc...).

SE LA RISPOSTA E' SI', SCRIVETE ALL'E-MAIL CHE TROVATE NEL PROFILO.
(Vanno bene anche suggerimenti su romanzi, film e canzoni, ma per ora m'interessano soprattutto i fumetti).



3 commenti:

cinzia.zagato ha detto...

In Monster Allergy, il bulletto "nemico" di Zick, balbetta. Si chiama David, ma ha un soprannome tipo "Dedevid" se non ricordo male. E credo che sia l'unico che mi viene in mente tu non possa conoscere...
Ma non è un protagonista, bensì comprimario. Bah.

Tintinnoir ha detto...

David "Dedevid" McMackamack: "Bulletto che balbetta", grazie!
I comprimari vanno benissimo, di protagonisti dubito che ce ne siano...

mano ha detto...

mi viene in mente solo "my generation" degli who.
daltrey balbettava davvero, da giovane..
ed anche da vecchio, a vedere certe inteviste recenti!
marco